Startseite » Frutticoltura alleata del clima
3.1

Frutticoltura alleata del clima

Agenda 2030

La sostenibilità ecologica e la protezione del clima non sono argomenti che competono esclusivamente agli Stati o ai privati. Consideriamo le misure necessarie per la stabilizzazione del clima della Terra una sfida enorme e comune, che affrontiamo attivamente. Per questo, per il 2030 ci siamo posti un obiettivo chiaro: la sostenibilità in tutte le fasi produttive della frutticoltura altoatesina. Grazie all’elaborazione di un bilancio complessivo delle risorse e dell’energia per diversi tipi di azienda e per differenti dimensioni aziendali del mondo frutticolo altoatesino si individuano i più importanti punti su cui far leva per un’azione sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

Il nostro obiettivo per il 2030 recita: in Alto Adige, la coltivazione e la produzione di frutta riuscirà, con misure rispettose del clima, a legare chimicamente più CO₂ di quanta ne venga originata durante le attività dell’intera catena del valore aggiunto. Il legame della CO₂ avviene attraverso la fotosintesi durante lo sviluppo delle piante e durante il processo di formazione dell’humus nei nostri terreni e per contro si libera ossigeno. In questo modo possiamo adempiere il nostro impegno nel rispetto dei più alti standard, costituendo un nostro proprio bilancio di CO₂ lungo l’intera catena del valore aggiunto. Questo ci indicherà la strada da seguire per coltivare in modo sostenibile. Ne consegue la definizione di un programma progressivo di protezione del clima, da parte del mondo frutticolo altoatesino, che individua obiettivi per il 2030, importanti pietre miliari lungo il percorso e misure attuative di risparmio e di compensazione della CO₂. In questo modo supportiamo la Provincia Autonoma di Bolzano e tutto il mondo nel far fronte in modo attivo alle grandi sfide che il cambiamento climatico porta con sè.

Pacchetto di misure
"Frutticoltura alleata del clima"

Realizzare in concreto un programma progressivo di protezione del clima

Elaborazione di un bilancio energetico, di CO₂ e delle risorse naturali per il mondo melicolo altoatesino attraverso un’analisi da effettuare presso aziende leader e con l’aggregazione statistica a livello provinciale

Individuazione di importanti punti di approccio lungo l’intera catena del valore aggiunto: coltivazione, raccolta, lavorazione, conservazione, distribuzione, commercializzazione

Definizione di obiettivi su base scientifica da raggiungere entro il 2030 – cosiddetti “science-based targets”:

  • la melicoltura altoatesina è, entro il 2030, sostenibile al 100%
  • entro il 2030 i “Science-based targets” sono sviluppati lungo l’asse temporale
  • prospettiva: vendita di certificati CO₂ e/o controvalore del risparmio in CO₂ generato con altri settori (economici) altoatesini

Abbozzo di progetti-faro ad esempio “il suolo sostenibile” attraverso la cura agronomica, la formazione e il mantenimento dell’humus (con l’agricoltura biologica o utilizzando “bio char” o terra nera

Altri obiettivi nell' campo d'azione "Il nostro partner? La natura!"
Agenda 3.2

La salute delle piante con la natura come partner

Agenda 3.3

Un concetto riguardoso di natura è la nostra eredità

#sustainapple